Come realizzare una rouche

Nell’ultimo articolo “Come realizzare il topponcino ” vi avevo preannunciato la spiegazione di come realizzare una rouche con il cosiddetto punto filza. La sua esecuzione è più semplice di quanto si possa immaginare e tra i diversi sistemi vi parlerò anche di un “sistema scorciatoia” da me spesso utilizzato. Siete pronte?!!

Piccola premessa, il “punto filza” è utilizzato principalmente nel ricamo ma si può utilizzare anche per altri lavori come per la realizzazione di orli decorativi, per le imbastiture e le arricciature. Si realizza con una serie di punti, eseguiti da destra verso sinistra, con distanza regolare e con la stessa lunghezza. Una volta eseguiti tutti i punti si fa scorrere il tessuto lungo il filo fino ad arricciarlo.

Per realizzare una rouche più carina e soprattutto più rifinita la realizziamo in doppio (ossia ripiegando la stoffa a metà su se stessa), ovviamente questo non sarà possibile con tessuti troppo pesanti, quindi optiamo, ad esempio, per il cotone.

Ora decidiamo quanto alta vogliamo la nostra rouche. Se la vogliamo bassa non vi consiglio di farla inferiore ai 2 cm perché vi rimarrà, in seguito, difficoltoso cucirla al vostro cuscino  o alla vostra gonna e risulterebbe inoltre, poco gradevole (in questo caso meglio optare per un profilo o una passamaneria acquistata in merceria).

Quindi riepilogando, realizzeremo una rouche doppia, in cotone ed alta 4cm (l’altezza poi la sceglierete voi, come abbiamo detto, dai 2cm in su).

Per realizzarla:

  1. Tagliate una striscia di stoffa alta 10 cm: 4+4 (per averla doppia) più 2 cm per le cuciture (1 cm per lato) e lunga il doppio del perimetro, in questo caso, del vostro cuscino (se non vi piace troppo arricciata potete sempre diminuire la lunghezza a vostro piacimento). Se non avete sufficiente tessuto per ricavare una striscia così lunga potete fare delle “aggiunte”, non c’è niente di male in più una volta arricciata non si noteranno.wp_20151026_006wp_20151026_008
  2. Ora piegate i 10 cm di altezza della vostra striscia di tessuto a metà (rovescio contro rovescio) fissando le estremità con degli spilli, per tutta la sua lunghezza, e posizionandoli perpendicolarmente all’orlo per non farli spezzare sotto la macchina da cucire.WP_20151026_015.jpg

Per cucirla:

  1. Il 1° procedimento consiste nel cucire a macchina, impostando il punto lungo,  lasciando un po’ di filo alle due estremità.WP_20151026_023.jpgOra distribuite l’arricciatura con le mani, lungo tutta la striscia, in maniera omogenea (in sartoria si fissa un capo della striscia di tessuto al tavolo da lavoro con uno spillo, si tende l’altra estremità del filo con una mano e si distribuisce l’arricciatura, lungo tutta la sua lunghezza, con un altro spillo).wp_20151026_025wp_20151026_027
  2. Per chi è alle prime armi e ha poca dimestichezza con la macchina da cucire potete ricorrere al 2° procedimento, ossia, realizzare il punto filza a mano, l’importante che i punti abbiano la stessa lunghezza e distanza per non variare poi, il tipo di arricciatura lungo la striscia.
  3. Il “sistema scorciatoia” da me spesso utilizzato, è l’ultimo procedimento che vi propongo e consiste nel mettere solo nella spola della macchina da cucire un filo elastico e per magia il tessuto si arriccerà da solo!

4 pensieri riguardo “Come realizzare una rouche

I commenti sono chiusi.