Come foderare una gonnellina

 

  Diversi sono i motivi per foderare un capo d’abbigliamento: per una migliore vestibilità, per eliminare delle trasparenze e per non far risalire il tessuto della gonna o dell’abito sulle gambe di chi lo indossa. Io la utilizzo per dare corpo alle mie realizzazioni e perché la sartoria migliore la include sempre, a prescindere dalle necessità.

Le fodere possono essere di diverso materiale, le più utilizzate nelle mie realizzazioni sono di 3 tipi: in acetato, in poliestere e in maglina di cotone purchè, quest’ultima, non sia più pesante del tessuto del capo per cui la fodera viene realizzata. La fodera in maglina viene impiegata per capi informali, le altre (quelle lucide per intenderci) vengono utilizzate per capi da ufficio o per quei capi che richiedono maggiore rifinitura.

Per questa gonnellina ho utilizzato una maglina e per tagliare la fodera ho utilizzato il cartamodello della gonna comprensivo di cuciture (quindi ho tagliato i 2 teli, quello del davanti e del dietro). Della sua lunghezza ci occuperemo alla fine.

Cucite a un piedino i fianchi.

    fodera1    fodera

   Ora infilate la fodera  sul diritto della vostra gonna (raramente la fodera ha un diritto e un rovescio), e fissatela con degli spilli sull’orlo superiore (posizionandoli perpendicolarmente all’orlo per non farli spezzare sotto la macchina da cucire) o se preferite imbastite.

    fodera2     fodera3

Cucite a un piedino dall’orlo sul rovescio della gonna, poi rifinite con zig-zag o tagliacuci fodera e gonna insieme, solo se sfilano.

fodera4

 Tirate su la vostra fodera e inseritela all’interno della gonna.

   fodera5     fodera6

Calcolate la lunghezza che dovrà avere e ripiegate il bordo superiore per inserire l’elastico. Io ho dovuto ripiegare poco il tessuto della gonna perché mi sono accorta che l’avevo tagliata un po’ corta, e così ho recuperato un po’ di lunghezza grazie alla fodera (altrimenti ripiegate i vostri 2-3 cm, per far passare l’elastico, come calcolati dal vostro cartamodello). E’ inutile aggiungere che non si può ripiegare tessuto e fodera insieme perché il bordo-vita risulterebbe troppo pesante e con troppo spessore sia per cucire che per inserire l’elastico.

Fissate la piegatura con gli spilli.

    fodera7     fodera8

Imbastite a 2-3 cm dal bordo (questa misura dipende dall’altezza del vostro elastico) e cucite a macchina sopra l’imbastitura che poi sfilerete (ricordate di lasciare un tratto scucito per inserire l’elastico).

    fodera9     fodera10

Adesso pensiamo all’orlo della nostra fodera che solitamente è più corta della gonna di 2,5-3 cm. Si può semplicemente rifinire a tagliacuci per una gonna informale o, per una rifinitura migliore, ripiegare un bordino di 1 cm per due volte al suo interno e cucirlo a macchina o come da sartoria, con un sottopunto invisibile.

     WP_20151209_017      fodera12

Buon lavoro!

     fodera13       fodera14

Un pensiero riguardo “Come foderare una gonnellina

I commenti sono chiusi.