Baschina arricciata a macchina con elastico

Vi descrivo come realizzare questa lavorazione per la gonnellina di vostra figlia.

Preparate la macchina da cucire inserendo nell’ago il filo del colore desiderato e nella spola un filo elastico facendo attenzione, mentre lo avvolgete, a tirarlo dolcemente ma con la stessa intensità. Il punto impostato sulla macchina deve essere lungo. Ora stirate il vostro tessuto se stropicciato.

Se il tessuto è alto 1,40 (l’altezza si misura da una cimosa all’altra) potete realizzare una gonna per una bambina dai 3 ai 5/6 anni di età. Molto dipende dalla corporatura di vostra figlia, ma soprattutto dal tessuto che utilizzerete, se è leggero e sottile (io ho utilizzato un voile di cotone) arriccia di più e di conseguenza consuma più tessuto, se è pesante e con spessore (come alcuni tipi di lana) arriccia di meno e di conseguenza consuma meno tessuto.

Tagliate il vostro tessuto in doppio, perpendicolarmente alla cimosa, misurando l’altezza che dovrà avere la vostra gonna finita più un margine per la cucitura dell’orlo di 2/3 cm e più la ripiegatura del bordo superiore dove intendete realizzare la vostra arricciatura. Per mia figlia di 3 anni e mezzo, considerando che per la sua età è molto alta, ho tagliato a 40 cm per realizzare (in doppio) la sola cintura e non la baschina.

Il bordo superiore (la cintura) o la baschina per essere così lavorata deve essere tutta in doppio altrimenti cambia l’arricciatura, diventa più stretta (se si smette di lavorarla in doppio), rovinando l’effetto finale e la vestibilità della vostra gonna. Per ovvi motivi questa lavorazione non può essere eseguita in doppio con tessuti pesanti. In quest’ultimo caso basta realizzare un orlo di “un centimetro” e proseguire a un piedino le restanti cuciture della vostra baschina.

Rifinite il bordo superiore a tagliacuci o a zig zag (la cimosa deve  sempre essere parallela al fianco del vostro capo), ripiegatelo (io ho ripiegato a 4 cm) e stirate bene sulla piegatura (fondamentale che sia dritta).

Alzate il bordo ottenuto e cucite a macchina seguendo la linea di piegatura ottenuta con il ferro da stiro (l’ago della macchina deve essere sopra la linea di piegatura).

Andate piano, la prima cucitura dovrà essere dritta e parallela al bordo rifinito per non compromettere le successive cuciture che dovranno risultare tutte parallele alla prima.

Ora ripiegate nuovamente il bordo sulla cucitura realizzata e fissatelo con degli spilli  (più correttamente dovreste imbastire con ago e filo, se siete alle prime armi vi consiglio di farlo!).

 Cucite dal dritto a un piedino dal bordo ripiegato.

Importantissimo, mentre cucite tirate dolcemente il tessuto verso di voi (il tessuto deve tornare liscio) perché sarà questo procedimento che permetterà, a tale tipo di lavorazione, la sua grande elasticità; altrimenti il filo tirerà e allargando la gonna, per indossarla, si potrebbe spezzare.

Ora continuate a cucire a un piedino dall’ultima cucitura realizzata e proseguite così fino ad ottenere la vostra baschina. Io mi sono fermata al bordo vita (o cintura). In questo modo la gonna diventa più vaporosa ed è un modo più “veloce” per realizzarla, senza la seccatura di dovere infilare l’elastico.

Se volete velocizzare ulteriormente la lavorazione di questa gonna, potete evitare di realizzare la prima cucitura, quella sulla piegatura del bordo. In questo modo avrete il bordo della vostra gonna meno definito ma più spiritoso. Vi mostro un esempio realizzato su di un tessuto di lana grigio.

Ora, finita questa lavorazione, si può procedere a realizzare la gonna come di consuetudine. Unite i bordi laterali del tessuto, dritto contro dritto, con gli spilli.

Misurate la circonferenza del giro vita   di vostra figlia e, considerando la grande elasticità conferita al tessuto con questa lavorazione, riducete la sua larghezza.

Cucite a macchina e tagliate l’eccesso, ora rifinite con tagliacuci o zig-zag.

Restando sul rovescio, ripiegate verso l’interno l’orlo di un centimetro, per due volte, fissando con gli spilli (o imbastendo), stirate per fissare la piega e cucite a macchina.

Questo per far prima e rifinire in maniera più pulita la vostra gonna.

Altrimenti, se preferite, rifinite anche il bordo inferiore e ripiegate il tessuto a 1 centimetro per l’orlo, fissando con gli spilli. Girate quindi il lavoro sul dritto e cucite sul rovescio.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...